La nostra storia - DareProtezioneRoma

Prendersi cura del vivere e del morire...
“ Prendersi cura, per non nuocere e riconoscere, prima di tutto in noi stessi, la sofferenza e le sue cause e aprirsi ad essa, accompagnando ogni momento, nostro e altrui, fino all’ultimo, senza permettere che la paura condizioni
la prospettiva delle cose.”
Vai ai contenuti

La nostra storia

Coltivare questa stagione,
questo momento,
la persona accanto,
noi stessi
e crescere.

Siamo cresciuti infatti, dal 2007 quando, in pochi,  abbiamo iniziato la nostra attività a Roma, nella condivisione dello spirito che ha animato l'associazione Dare Protezione di Livorno, vicini nel cuore, nelle intenzioni, nella gioia di dare e condividere i progetti, i sogni, per diffondere una cultura sociale fatta di attenzione a tutto campo, non ultimo quello della spiritualità.

Dare Protezione Roma nasce il 15 febbraio 2009, su iniziativa di Patrizia Micoli (già cofondatrice dell’Associazione Dare Protezione onlus di Livorno) con sede legale a Roma, iscritta nel Registro Regionale delle associazioni del Lazio.

Nel  2010 l’associazione è stata riconosciuta onlus e inserita nell’Anagrafe Nazionale delle ONLUS, requisito  necessario per poter svolgere a Roma, anche negli hospice, negli ospedali, ovunque ci  viene fatta richiesta, l’attività gratuita di assistenza interiore (accompagnamento) che fino a quel momento avevamo rivolto alle persone solo nel loro domicilio.
L’Associazione è accreditata tramite convenzione a svolgere servizio di volontariato presso l’Hospice dell’INMI Spallanzani dal 2010.

Nella Regione Lazio, all’interno dei Servizi Sanitari Regionali, nel territorio della ASL RM D, l’Istìtuto Nazionale per le Malattie Infettive (INMI) Lazzaro Spallanzani - Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (I.R.C.C.S) - conta, tra i suoi Reparti anche un Hospice, l'unico, pubblico, nella città di Roma.
L’Hospice è una struttura residenziale per l’erogazione delle cure palliative, rivolta prioritariamente ai malati in fase avanzata di malattia HIV/AIDS e cirrosi epatica post-virale che necessitano di assistenza medica ed infermieristica specifica di entità tale da non poter essere erogata temporaneamente e/o stabilmente a domicilio.
Possono essere altresì ricoverati i pazienti oncologici non HIV/non HCC non suscettibili di terapie specifiche (chirurgia, chemioterapia, radioterapia) nei quali la valutazione oncologica pone l’indicazione alle cure palliative residenziali. Nell’Hospice le esigenze complessive (bisogni psicologici, sociali e spirituali) del paziente sono poste al medesimo livello dell’intervento sanitario e al tempo stesso viene offerto un supporto globale all’insieme paziente/famiglia.
L’Associazione èstata inoltre accreditata presso l’Università degli Studi Roma Tre - Facoltà di Scienze della formazione a svolgere funzione di Ente Tirocinante presso il Master di II livello  “Accompagnamento empatico del morente. Pedagogia e Tanatologia” per l’ anno accademico 2012-15.
Via della Piramide Cestia, 63
00153 ROMA  (RM)
Per segnalazioni relative al sito
Torna ai contenuti